tmp_13055-13224182_1086758288052744_150089828_o-631021225

Sì chiudono gli Stati Generali della Gioventù

STATI GENERALI DELLA GIOVENTÙ. STORIE DI GIOVANI ECCELLENZE CHIUDONO IL MEETING DEL MODAVI

Si chiude oggi lo Youth Meeting nazionale “ACT – Stati Generali della Gioventù”, una tre giorni dedicata al protagonismo giovanile organizzata dal Modavi Onlus a Tivoli Terme (RM), grazie al finanziamento dell’Agenzia Nazionale Giovani nell’ambito del Programma Erasmus Plus.

Quest’ultima giornata è dedicata alle testimonianze di giovani eccellenze italiane.

A raccontare la loro storia, intervistati dal giornalista e Vicepresidente del Modavi Alessandro Sansoni, saranno: Sabrina Pignedoli, giornalista e scrittrice antimafia, autrice del libro “Operazione Aemilia – Come una cosca di ‘ndrangheta si è insediata al nord”; Ilaria Imbrosciano giovane architetto di Catagirone (CT) che progetta edifici per conto del Senato francese; Cristian Alicata, Community Manager della digital agency iM2factory; Gabriele Ferrieri, co-founder e Finance & Marketing Manager di iCarry.it, un’idea di imprenditoria giovanile che rappresenta la prima community di sharing economy di spedizione di pacchi, e collaboratore di Snap Italy, magazine dedicato alla valorizzazione del made in Italy; Antonio Mangione della “Comunità In Dialogo” presieduta da Padre Matteo Tagliaferri.

«Per il Modavi, ACT è partecipazione, cittadinanza attiva, protagonismo giovanile – ha spiegato Maria Teresa Bellucci, Presidente Nazionale del Modavi – ma soprattutto è il coraggio di 180 ragazzi che sono venuti da tutta Italia per passare tre giorni insieme e, con quel coraggio, cercare di cambiare la loro vita ma soprattutto di migliorare le comunità in cui vivono».

La manifestazione si è chiusa con la proiezione di un video emozionale per celebrare i 20 anni del Modavi Onlus, costituito nel 1996.

tmp_4154-13224097_1086759384719301_1685207335_o1788178601

La seconda giornata di “ACT – Stati Generali della Gioventù”

La seconda giornata di “ACT – Stati Generali della Gioventù”.

tmp_4154-13224097_1086759384719301_1685207335_o1788178601

Proseguono i lavori di “ ACT – Stati Generali della Gioventù ”, Youth Meeting Nazionale organizzato dal MODAVI Onlus presso il Grand Hotel Duca D’Este di Tivoli Terme (RM), grazie al finanziamento dell’Agenzia Nazionale Giovani nell’ambito del programma Erasmus+.

Oggi, sabato 16 maggio, si confrontano i delegati di alcune delle maggiori realtà del mondo della promozione sociali come Elisa Onorati (Modavi), Valerio Marini (Opes Italia), Giorgio Scolozzi (Avis) e Dario LandI (Amesci), in un tavolo di confronto moderato da Ivano Miorella, direttore responsabile del Giornale Radio Sociale. A seguire sarà il turno dei movimenti politici giovanili italiani ed europei, rappresentati da Virgilio Falco (European Democrat Students), Marco Gombacci (Demyc), Michele Masulli(Young European Socialists), Marco Perissa (Presidente Gioventù Nazionale), Maria Tripodi (Forza Italia Giovani), Mattia Zunino(Giovani Democratici), moderati dal giornalista esperto in politica e comunicazione Giampaolo Rossi. I lavori si chiuderanno domenica con le testimonianze di giovani eccellenze italiane.

LocandinaACTstatiGeneraliWeb

ACT come agire. Stati generali della gioventù: il MODAVI e la sfida della partecipazione giovanile

ACT come agire, operare. ACT come protagonismo, come partecipazione, come atto giusto e dovuto nei confronti della propria Comunità.
Questo il messaggio che si vuole dare ai tanti giovani che parteciperanno allo Youth Meeting nazionale organizzato dal MODAVI ONLUS, grazie ad un finanziamento dell’Agenzia Nazionale per i Giovani nell’ambito del Programma Erasmus Plus, che avrà luogo dal 13 al 15 Maggio 2016 a Tivoli Terme (RM), presso il Grand Hotel Duca D’Este.
Per dare voce alle idee, alle proposte ma anche per affrontare insieme i mille dubbi che la generazione di under 30 ha maturato in questi anni di crisi profonda; crisi economica ma, soprattutto, culturale e valoriale. Nell’attuale fase storica, troppi giovani hanno deciso di non prendere più parte alla vita del Paese, astenendosi dal voto, disinteressandosi delle dinamiche e dei processi sociali e politici, vivendo un profondo senso di disillusione e di smarrimento.
Ridare fiducia a chi l’ha persa, sensibilizzando i giovani sull’importanza della partecipazione attiva ai processi decisionali, alla base del concetto di democrazia, questo l’obiettivo fondamentale dei tre giorni di dibattiti e workshop. L’Unione Europea, nelle “Final Joint Recommendations on the Empowerment of young people for political participation in the democratic life in Europe”, elaborate al termine del IV Ciclo di Dialogo Strutturato, invita proprio a creare le condizioni per facilitare i processi bottom up, favorire la partecipazione giovanile, facilitare la collaborazione tra giovani e Policy/Decision Makers, promuovendo, tra l’altro, la costituzione di forum regionali e locali di giovani, che operino in maniera strutturata e in rete tra loro.
Grazie al progetto “ACT –  Promozione dell’Associazionismo e della Cittadinanza sul Territorio nazionale”, dunque, sarà avviato un confronto su questi temi fondamentali con i responsabili dei movimenti e delle organizzazioni giovanili, con carattere nazionale ed europeo, con tanti ragazzi e tante ragazze provenienti da tutta Italia, con enti ed istituzioni (tra gli invitati il Forum Nazionale Giovani, l’Agenzia Nazionale Giovani, il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile, il Forum Nazionale del Terzo Settore).
Eleanor Roosvelt era solita dire che “il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni” … e noi ci crediamo ancora!